All natural - hand rolled | The Bagel Factory

A Milano è nato The Bagel Factory. Ecco come e perché

20 ottobre 2011 In store

The Bagel Factory è un nuovo format che mio marito Marco ed io, titolari di California Bakery, abbiamo realizzato nell’ultimo anno e mezzo, dopo averlo pensato per oltre due anni. Il primo store ha aperto qualche mese fa in piazza XXIV Maggio 1/8 a Milano e la sua storia ha, naturalmente, molto a che fare con quella di California Bakery e al tempo stesso con la nostra, personale.

L’idea di creare un luogo, in Italia, dove trovare i veri bagel della tradizione americana, è innanzitutto il frutto di sei anni di viaggi negli Stati Uniti e in giro per il mondo. Non solo. È frutto di una esigenza che sentivamo da tempo.

Sapevamo di avere un problema con i bagel: quelli di California Bakery erano simili al pane italiano e distanti dalla ricetta tradizionale ebraica che si assaggia negli Stati Uniti. Di qui la voglia di provare a importare il procedimento corretto come già fatto per tutti gli altri nostri prodotti, in ogni suo strumento e passaggio. Si pensi solo che per arrivare al risultato della nostra N.Y. Cheesecake, ci sono voluti mesi di prove e riprove. Il risultato è stato, infine, quello che volevamo, la ricetta autentica, che è possibile assaggiare ogni giorno, freschissima, in tutti i nostri stores.

Avevamo anche voglia di creare un format libero dai vincoli che una struttura complessa come quella di California Bakery comporta. Come sapete non amiamo avere fretta e con California Bakery, da sempre, abbiamo adottato un approccio sostenibile, capace di garantire una crescita lenta, rispettosa sia dell’alta qualità che vogliamo sia sempre protagonista nelle nostre proposte, sia del lavoro attento dei nostri dipendenti. È questo, soprattutto, il motivo per cui non abbiamo mai voluto che California Bakery diventasse un franchising, nonostante le tante richieste che spesso leggiamo nelle nostre caselle di posta o su Facebook.

The Bagel Factory è stato pensato invece per essere accattivante nel format e solido nella sua proposta gastronomica, eppure facilmente replicabile, dinamico e aggressivo, pronto a diffondersi. Questo non significa che non sia stato firmato con delle accortezze che, solitamente, molti bagel store non hanno: sulla scelta delle materie prime, ad esempio, siamo intransigenti. Sperimentiamo tutto di persona e non proponiamo qualcosa della cui bontà e genuinità non siamo certi. Avete provato la birra disponibile al bancone? Viene preparata a Milano ed è eccezionale. E alcuni ingredienti per le farciture altrove non si trovano: per esempio il tacchino Kosher o le aringhe affumicate.

È una gran bella nuova sfida, per noi. Dagli Stati Uniti abbiamo importato tutti i macchinari e il know-how. I nostri panettieri (che, grazie alle vetrate in store, potete sempre vedere al lavoro, dal mattino alla notte), sono stati direttamente sul campo per imparare il complesso rito preparatorio dei bagel fatti interamente a mano. Recentemente, per perfezionare la ricetta, abbiamo coinvolto nel progetto Sergio, un professionista americano esperto di bagel e innamorato del proprio lavoro. A settembre è venuto in Italia tre settimane, condividendo con noi tutti i segreti per realizzare un prodotto eccellente e, adesso, i bagel sono ancora più fantastici e disponibili in tante nuove varianti (provate quelli con le uova nell’impasto!). Li potete farcire direttamente al banco, come succede a New York, con salmone norvegese, formaggi francesi, pastrami, verdure fresche di giornata, uova e tantissime salse, oppure comprarli vuoti da gustare a casa. Potete scaricare il menu, per farvi un’idea, cliccando qui.

Dopo l’apertura in piazza XXIV Maggio, ne sono già previste altre due: una in corso di Porta Vittoria e la seconda… non voglio ancora svelarla. Ma potete seguirci su Facebook.

Spero che The Bagel Factory vi piacerà tanto quanto è piaciuto a noi dargli vita.

35 Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*