Lady Dillinger

Live concert: Lady Dillinger alla voce, Simone ai cocktail

9 novembre 2011 In store

Domani sera, in via Larga 19, California Bakery ospiterà il terzo concerto della stagione musicale ideata dal nostro music team, Fabio e Camilla. I primi due concerti, con i Desafinado Project e Hernan Brando Trio, sono andati benissimo. Stavolta a condurre la serata, dalle 19.30 alle 22.30, ci sarà la voce di Lady Dillinger, che canta Swing italiano.

La novità sarà la presenza del nostro Simone, già store manager di viale Premuda, nelle vesti di barman. Abbiamo pensato fosse importante arricchire la proposta della serata con una corposa lista cocktail, oltre ai beverage già a menu.

Ecco cosa Simone ha scelto per voi:

Cosmopolitan
(vodka, succo di limone, triple sec, cranberry juice)
Negroni sbagliato
(Martini rosso, Campari, prosecco)
Vodka Sour al caramello
(succo di limone, zucchero, vodka al caramello)
Bloody Mary
(succo di pomodoro, vodka, sale, tabasco, succo di limone e salsa Worcester)
Swing
(aperitivo NYC nato negli anni ’20 – ricetta segreta)
Analcolici alla frutta
(da centrifugati freschi)
Baylis on the Rocks
(Baylis, ghiaccio)
Daiquiri Miel
(rhum Ron Miel Canario, zucchero liquido, succo di limone)
Mojito
(rhum bianco, menta, zucchero, lime, soda)

Nel nostro menu tradizionale trovate anche Porto Nieport, 
Vodka Caramelo
, Ron Miel Canario e 
Ron Oro delle Canarie. Questi ultimi rhum si sposano a meraviglia col cioccolato belga delle nostre preparazioni. Chiedete un consiglio a Marina, la store manager di via Larga!

Un consiglio: ricordatevi di prenotare, se gradite un posto a sedere (customercare@californiabakery.it).

1 Commento

  1. EnBe' scrive:

    Terza magnifica serata musicale. E finalmente, con i magnifici appetizer e tutto il resto, anche i cocktails; bravissimo Simone! La lista é giustamente contenuta per non perdersi nella scelta, rischiando di distrarsi dalla bravura dei musicisti. Promuoverei Simone al rango di “bartender”, quello di barman pare stargli un po’ stretto.
    Bravi tutti meno una
    EnBe’

    16 novembre 2011 / ore 09:46

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*