Il pane di California Bakery è fatto solo con pasta madre, lievitata naturalmente

Un segreto antico, per il pane: il lievito madre

27 febbraio 2012 In store

C’è qualcosa di più semplice e antico del pane? Di quella croccantezza e quel profumo che vi avvolge e fa subito tavola, amicizia, condivisione?

Il pane è il nostro modo di presentarci, quando venite a mangiare da noi ed è uno dei prodotti che più volentieri comprate da gustare a casa, in famiglia o con gli amici.

Ed è speciale – made with love – secondo l’antica ricetta che non prevede l’impiego di lieviti industriali o lievito di birra, ma solo di pasta madre alimentata quotidianamente. Nelle nostre cucine hanno soprannominato questo ingrediente “il Tamagotchi”, perché come il giochino elettronico di fine anni Novanta va curato e cresciuto ogni giorno: l’impasto di farina e acqua, acidificato da lieviti e batteri lattici che avviano la fermentazione, deve essere conservato in frigo, rimescolato spesso, tenuto, letteralmente, in vita. Solo così riesce a diventare il lievito leggero che fermenta in modo naturale e rende il pane perfettamente digeribile. È un segreto tramandato dalle nonne e dalle antiche fornaie, che lo conservavano gelosamente e lo redistribuivano alle famiglie che facevano il pane in casa.

Chi lo utilizza – e ormai a Milano sono davvero in pochi – si riconosce perché lascia al lievito il tempo di crescere durante la notte e al mattino sforna un pane fresco e croccante, che si conserva per diversi giorni. Se passate accanto ai nostri laboratori nel cuore della notte… sentirete il profumo della bontà che cresce.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*