Pasta brisée

La pasta brisée: lavorazione a freddo, cuore caldo

26 aprile 2012 Chef's inspiration

Così friabile che appena la si assaggia si sfoglia leggermente in bocca, lasciando liberi di uscire i sapori del ripieno delle torte salate: è la nostra pasta brisée, una delle basi da cui partiamo per preparare ogni settimana tante proposte diverse, sempre con ingredienti di stagione.

La lavoriamo a freddo, perché è questo il modo migliore di mantenerla friabile, conservando il giusto equilibrio tra tutti gli ingredienti. Una volta tirata, la spennelliamo con latte o con panna e per darle il colore dorato che vedete, diamo una spolverata di zucchero di canna.

E poi abbiamo un piccolo segreto: qualche goccia di aceto di mele, per dare quella sensazione di friabile scioglievolezza che conquista al primo morso.

Venite ad assaggiarla, a cena o in pausa pranzo: in questo momento è protagonista del nostro menu, con asparagi, piselli e carciofi, asparagi e fontina, o gamberi e zucchine.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*