We are family

Al laboratorio di Rozzano una mamma del progetto La Rondine

30 luglio 2012 Give back

C’è una nuova arrivata nel laboratorio centrale di Rozzano, dove prepariamo le nostre specialità che ogni mattina vengono portate negli store dentro Milano. Si tratta di Maria*, una mamma che fa parte del progetto La Rondine, curato dalla onlus L’Albero della Vita che dal 1997 opera con grande energia nel nostro Paese e all’estero. Maria è di origini rom, ha tre bellissime figlie e L’Albero della Vita la sta aiutando, da alcuni anni, a prendersene cura nel miglior modo possibile.

L’Albero della Vita lavora principalmente a difesa e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. In Italia lo fa realizzando case di accoglienza, reti di famiglie affidatarie, servizi di sostegno alla maternità, progetti socio-educativi nelle scuole e campagne di sensibilizzazione su scala nazionale. Nel mondo, invece, interviene in Asia, America Latina, Africa ed Europa dell’Est attraverso progetti per il sostegno di bambini e comunità a forte rischio di sopravvivenza. Solleva questioni spesso poco note ai più, come quella dei genitori migranti, costretti a vivere lontani dai figli. Conta 500.000 donatori e 2000 volontari. Diverse aziende collaborano con L’Albero della Vita per contribuire a costruire benessere per i più piccoli e ora ci siamo anche noi a portare un piccolo contributo.

Il progetto La Rondine, a cui abbiamo aderito con felicità (io in primis, come mamma della squadra che vedete qui sopra), si rivolge in particolare a madri sole che, con i propri bambini, si trovano in condizioni di povertà e marginalità sociale.

Da fine maggio, dunque, Maria è stata avviata a un percorso di formazione e di lavoro con orari flessibili, per conciliare gli impegni legati alla cura delle figlie. La mansione in cui si sta specializzando è il confezionamento dei prodotti: una attività in cui serve avere precisione e amore, perché ogni singolo pacchetto racconta qualcosa di California Bakery e della passione che mettiamo nel nostro lavoro. Il risultato lo vedete ogni giorno nei nostri negozi, sulle mensole, vicino alle casse e all’interno dei banconi espositivi.

Questi primi mesi – ci confermano i tutor del progetto – sono stati portatori di grandi miglioramenti nella vita della mamma, sia nell’ambito della realizzazione personale e dell’autonomia sia nel rapporto con le sue bambine.

Noi vogliamo continuare a offrire appoggio e sostegno a chi si impegna per noi e lo fa sempre col sorriso. Contiamo di portare buona fortuna a Maria e alla sua famiglia.

Per altre informazioni sui progetti de L’Albero della Vita, c’è un bel sito ufficiale: www.alberodellavita.org.

* nome fittizio

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*